Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il direttore del nightclub attaccato a sud del Cairo, Hussein Hassan Ramadan, ha affermato che "tutte le vittime fanno parte dello staff".

Ramadan ha smentito che il locale appartenga al sottosegretario alla Cultura, come hanno affermato alcuni media locali, aggiungendo che il litigio fra i dipendenti del bar e alcuni clienti è avvenuto verso l'ora di chiusura alle 6:00 del mattino. Fonti su Twitter parlano di un litigio fra lo staff e alcuni clienti insoddisfatti per il conto da pagare.

La procura di Agouza a sud del Cairo ha ordinato l'autopsia sui corpi delle 16 persone rimaste uccise. Il nightclub ha preso fuoco nelle prime ore del mattino dopo essere stato attaccato con molotov da parte di uomini incappucciati.

"I corpi sono carbonizzati e molte persone sarebbero morte per asfissia", scrive Al Ahram. Nel locale mancavano delle finestre e i mobili erano tutti in legno. La procura ha chiesto di visionare le telecamere del club.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS