Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Attivisti svizzeri sporgono denuncia contro "Prism"

Il programma di spionaggio americano "Prism" della National Security Agency (Nsa) interessa anche la giustizia svizzera. La comunità di interessi "Società digitale" ("Digitale Gesellschat" in tedesco) ha infatti presentato una denuncia penale contro ignoti presso il Ministero pubblico della Confederazione (MPC).

La procura federale valuterà ora se avviare un procedimento penale per spionaggio, individuare gli autori e promuovere l'accusa. Lo ha indicato oggi all'ats lo stesso MPC, confermando un comunicato della comunità di interessi.

"Società digitale" suppone che con il programma spionistico siano stati commessi reati contro la Svizzera e i suoi cittadini. Nella denuncia si citano informazioni divulgate dalla stampa, secondo cui i programmi "Prism" e "Tempora" hanno spiato direttamente anche imprese private e amministrazioni statali.

Stando alla comunità di interessi, ci sono tutti i presupposti per avviare un procedimento per presunti reati di spionaggio e atti compiuti senza autorizzazione per conto di uno Stato estero.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.