Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Lo scorso anno 6'534 persone si sono rivolte all'ombudscom, l'ufficio di conciliazione delle telecomunicazioni, il 10% in più rispetto all'anno precedente.

Il principale motivo per il quale la gente ha contattato il servizio è la conclusione di contratti via telefono non richiesti, precisa un comunicato.

Il numero delle procedure di reclamo è in costante aumento negli ultimi quattro anni: 1'165 nel 2010, 1'137 nel 2011, 1'146 nel 2012, 1'171 nel 2013 e 1'178 l'anno scorso. Le proposte di conciliazione sono state 434: 88 sono state rifiutate da una delle due parti mentre nei restanti 346 casi è stato possibile concludere la procedura. Il tasso di successo è stato quindi di quasi l'80 %, come nel 2013 (79 %).

Per quanto riguarda i motivi dei reclami, oltre ai servizi non richiesti fra le cause più frequenti figurano la fatturazione errata, prestazioni di servizio a valore aggiunto, il blocco o l'annullamento dei servizi e i costi di disdetta.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS