Navigation

Aumentate le importazioni di gas nel 2010

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 giugno 2011 - 14:20
(Keystone-ATS)

Le importazioni di gas sono aumentate di circa l'8% lo scorso anno all'equivalente di 26'200 gWh, secondo quanto reso noto oggi da Swissgas. I due terzi circa provenivano dall'Unione europea e dalla Norvegia.

Il resto è stato importato dalla Russia, dal Nordafrica e da altre regioni, si legge in una nota odierna. La crescita è attribuita alle temperature piuttosto basse e alla ripresa congiunturale.

L'organizzazione nel 2010 ha dovuto affrontare grossi problemi per quanto riguarda il gasdotto del Grimsel: frane causate dal disgelo del permafrost hanno imposto per motivi di sicurezza il blocco del transito tra luglio e dicembre. Di conseguenza l'Italia ha dovuto rinunciare al 10-20% delle sue importazioni di gas naturale, ha rammentato Swissgas.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?