Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È passata anche quest'anno al largo della costa orientale dell'Australia, per la gioia degli appassionati di whale watching, la famosa balena bianca di nome Migaloo. Ancora più entusiasmo ha suscitato l'avvistamento, per il terzo anno consecutivo, proprio davanti alla popolare spiaggia della Gold Coast in Queensland, di una seconda, più giovane balena bianca, probabilmente un suo 'cucciolo'.

Migaloo 'senior', un maschio di megattera lungo circa 14 metri, fu avvistato la prima volta nel 1991 quando aveva fra 3 e 5 anni, e poi decine di volte nella migrazione annuale di 12 mila km della sua specie, dalle acque antartiche ai mari tropicali a nord, dove le femmine partoriscono, per poi tornare verso sud in primavera. Il suo sesso è stato stabilito nel 2004 dall'analisi di esemplari di pelle sfogliata via.

Gli scienziati cercheranno ora di ottenere campioni di Dna anche del più giovane suo simile, per confermare se sono imparentati. Se così fosse, ritengono gli esperti, sarebbe un fenomeno incredibilmente raro. Il White Whale Research Centre di base a Cairns, uno dei vari siti web dedicati a Migaloo (nome aborigeno per 'uomo bianco'), ha pubblicato l'avvistamento nel suo ultimo bollettino.

'Sono tornati', dichiara la fotografa sottomarina Xante Rivett del centro di ricerca. 'Forse questo sarà l'anno in cui scopriamo il mistero di questo raro paio di balene bianche'.

Migaloo di solito trascorre diverse settimane in una laguna della Grande barriera corallina fra Cairns e Port Douglas e lo scorso anno è stata catturata in video mentre intratteneva il suo 'pubblico' di turisti in barca, con salti e tuffi davanti alle macchine fotografiche.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS