Navigation

Australia: catturato ricercato numero 1 dopo 7 anni in fuga

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 marzo 2012 - 10:21
(Keystone-ATS)

Il ricercato numero uno in Australia Malcolm Naden, accusato di omicidio e di altri reati, è stato catturato oggi nascosto in una capanna di una remota località di montagna presso Gloucester, a nordovest di Sydney, dopo sette anni di latitanza vissuti in aree di boscaglia inaccessibile.

Naden, 38 anni, un aborigeno esperto di sopravvivenza, era diventato un personaggio mitico, paragonato al brigante del XIX secolo Ned Kelly per la capacità di eludere massicci spiegamenti di polizia, l'ultima volta in dicembre dopo una sparatoria in cui aveva ferito un poliziotto.

Naden spesso si introduceva in fattorie disabitate per rubare cibo, vestiario e anche armi. Si era anche nascosto per settimane in uno zoo, dove rubava la carne e la frutta destinate agli animali. Aveva trascorso tanto tempo nella boscaglia che i cani non riuscivano a fiutare le sue tracce.

Nelle prime ore di oggi infine è stato individuato e circondato da 20 agenti speciali e unità cinofile. In un estremo tentativo di fuga è stato bloccato da uno dei cani, che lo ha azzannato e trascinato per una gamba. Subito dopo l'arresto è stato portato al tribunale di Taree e incriminato per l'omicidio di una donna di 25 anni nel 2005, per due reati di libidine violenta ai danni di una 15enne nel 2004 e per tentato omicidio di un poliziotto lo scorso dicembre.

Naden, la testa rasata e una folta barba, una gamba e un polso fasciati, è rimasto impassibile mentre venivano lette le imputazioni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?