Navigation

Australia: di corsa da polo nord a polo sud per beneficenza

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 febbraio 2012 - 09:28
(Keystone-ATS)

L'australiano Pat Farmer ha schivato orsi polari, evitato milizie ribelli e affrontato bufere di neve durante una corsa di 21 mila km dal Polo Nord al Polo Sud in 10 mesi e 13 giorni per raccogliere fondi per la Croce Rossa. L'ex deputato conservatore e intrepido atleta, di 56 anni, è tornato oggi a Sydney dopo aver attraversato di corsa 14 Paesi, raccogliendo 80 mila euro, molto meno del milione di dollari in cui sperava.

Farmer era partito dal Polo Nord all'inizio di aprile dello scorso anno e ha attraversato Canada, Stati uniti e l'America centrale. Aveva poi dovuto troncare la tappa sudamericana prima che le condizioni del tempo peggiorassero in Antartide. Dopo aver issato una bandiera della Croce Rossa al Polo Sud ha raggiunto in aereo Puerto Montt in Cile e ha corso i 2500 km mancanti fino a Ushuaia in Argentina. Ha mantenuto una media giornaliera di 80 km, l'equivalente di quasi due maratone, sopportando lesioni da stress e dolorose infezioni.

"Vi è qualcosa di speciale nel combattere gli elementi, anche soffrendo e di fare qualcosa per gli altri per migliorare la loro qualità di vita", ha detto Farmer. Il denaro raccolto servirà a collegare con l'acqua potabile una scuola e una clinica a Timor est.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?