Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

SYDNEY - Un quadro del pittore della Belle Epoque Rupert Bunny, uno dei maggiori artisti australiani a cavallo fra il 19esimo e il 20esimo secolo, è stato ritrovato 20 anni dopo essere stato rubato. "Girl in Sunlight" ("Ragazza alla luce del sole"), del 1913, valutato a 200'000 dollari australiani (poco più di 200'000 franchi) era scomparso da una collezione privata nell'aprile 1991, ma una soffiata ha guidato la polizia a una casa di Melbourne il cui proprietario, un uomo di 61 anni, è stato sottoposto a interrogatorio.
Le immagini sognanti di belle donne in ozio in cornici idilliche resero popolare anche in Europa l'opera di Bunny (1864-1947). Il quadro recuperato ritrae una donna, ritenuta la moglie francese dell'artista, Jeanne Morel, che legge in giardino sotto un parasole. I due si sposarono nel 1902 quando Bunny viveva in Francia, in piena Belle Epoque. Dopo la morte della moglie nel 1933 tornò a Melbourne dove morì 14 anni dopo.
"È meraviglioso che il quadro sia stato ritrovato", ha detto la curatrice di arte australiana Elena Taylor della Galleria Nazionale a Melbourne, dove sono esposti altri lavori di Bunny. "Le sue opere compaiono regolarmente nelle aste, dove hanno superato a volte il milione di dollari".

SDA-ATS