Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

SYDNEY - L'Australia ha da oggi per la prima volta nella sua storia una donna a capo del governo federale. E' Julia Gillard, che ha il compito di guidare una compagine traumatizzata e divisa alle elezioni federali attese entro poche settimane.
Dopo una crisi di consensi nell'elettorato e crescenti critiche entro lo stesso partito, il premier laburista Kevin Rudd aveva convocato oggi il gruppo parlamentare per un ballottaggio fra lui e la sua vice Julia Gillard, che ieri sera gli aveva gettato il guanto di sfida cedendo alle insistenze di vasti settori del partito, che temono una dura sconfitta nelle imminenti elezioni generali.
E' parso presto evidente che il sostegno per la Gillard era preponderante, e stamattina Rudd ha deciso di non contestare il ballottaggio. Il ministro del tesoro Wayne Swan e' stato eletto vicepremier. Oltre al ruolo di vicepremier, Gillard era anche ministro delle relazioni industriali e dell'istruzione. E' molto popolare con l'elettorato e rispettata nel partito. Fino all'ultimo si era detta non interessata a sfidare Rudd, ma gli eventi sono precipitati ieri sera: alcuni capi corrente le hanno assicurato ampio sostegno, e si e' cosi' trovata senza altra scelta.

SDA-ATS