Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Tre persone sono morte durante un’'operazione di ricerca e soccorso, altre 50 sono state salvate dalle acque alluvionali e 200 mila abitazioni e aziende sono senza elettricità: un'ondata di maltempo ha colpito Sydney e le regioni circostanti, a nord fino a Newcastle.

I temporali, con piogge torrenziali - fino a 300 mm in alcune aree – e venti con raffiche fino a 100 km/ora, secondo le previsioni perdureranno fino a domani.

Fra inondazioni improvvise, numerose persone sono rimaste intrappolate nelle auto o nelle case o si sono rifugiate sui tetti. I servizi di emergenza hanno ricevuto oggi oltre 4500 richieste di aiuto, alla media di 200 l'ora, mentre il vento ha abbattuto linee elettriche e alberi e scoperchiato case. Strade e ponti sono allagati e linee telefoniche interrotte. Le tre vittime, due uomini e una donna, erano persone anziane rimaste intrappolate in casa a Dungong, 200 km a nord di Sydney.

Il premier del Nuovo Galles del Sud, Mike Baird, ha detto che temporali così violenti non si registravano nello stato dal 2007 e ha esortato i cittadini a lasciare presto il lavoro se possibile, per cercare di arrivare a casa prima del buio. Il maltempo ha causato gravi interruzioni nei trasporti e una nave da crociera Carnival è rimasta fuori dal porto di Sydney, rimasto chiuso a tutte le imbarcazioni commerciali a causa delle onde pericolosamente alte.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS