Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

SYDNEY - Un pallone spaziale scientifico della Nasa, grande quanto un campo di calcio, ha fallito oggi il decollo dall'aeroporto di Alice Springs nel centro dell'Australia, riducendo in pezzi milioni di dollari di strumenti a bordo. Nonostante le condizioni meteo di calma, per cause ora da accertare si è schiantato su un recinto e poi su un'auto in sosta ribaltandola, mettendo in fuga disperata gli osservatori, fortunatamente illesi.
Si trattava di uno dei tre palloni del progetto, in grado di raggiungere la stratosfera a 40 mila metri di quota. Attrezzati con detector al germanio e telescopi capaci di captare dati su raggi X e gamma, hanno il compito di trasmettere informazioni su stelle e galassie. Alice Springs è in posizione ideale perché vi si può scrutare direttamente allo zenit il centro della nostra galassia, il che non è possibile dall'emisfero nord, spiega il direttore del centro di lancio, Ravi Sood.
Il primo dei tre palloni è stato lanciato all'inizio del mese con due tonnellate di strumenti per condurre esperimenti astrofisici ad alta energia. Ha viaggiato alla velocità di 50 metri al secondo ed è poi atterrato con successo. Il nuovo lancio è ora rinviato alla fine di maggio.

SDA-ATS