Navigation

Austria: Fpoe espelle Philippa Strache

Espulsione dal partito per la moglie dell'ex leader del Fpoe. KEYSTONE/APA/APA/GEORG HOCHMUTH sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 23 ottobre 2019 - 17:14
(Keystone-ATS)

Il partito austriaco di estrema destra Fpoe ha espulso la neo parlamentare Philippa Strache, che ieri aveva annunciato di non voler rinunciare al seggio, nel giorno stesso del suo giuramento.

La moglie dell'ex leader della destra austriaca Heinz Christian Strache siede ora nel Nationalrat come deputata indipendente. Poco dopo il giuramento ha lasciato la seduta, prima dell'elezione del presidente del parlamento e dei suoi due vice.

Ieri Philippa Strache aveva lamentato di essere, come anche suo marito, vittima di una campagna diffamatoria del suo ormai ex partito. Tra i coniugi Strache e la Fpoe ormai è guerra aperta. Dopo lo scandalo Ibiza-gate e le spese pazze, ora è in atto un braccio di ferro giuridico su un seguitissimo account Facebook a nome di Heinz Christian Strache, ma di fatto finanziato dal Fpoe, che il partito non vuole lasciare nelle mani del suo ex leader.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.