Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo 48 ore, ferito e intrappolato in una grotta in Austria, a 250 metri di profondità, è stato tratto in salvo uno speleologo polacco. È stata impiegata una squadra di un'ottantina di uomini per riportare in superficie Marek G. di 27 anni che, dopo una rovinosa caduta di 7 metri è rimasto per due giorni - ferito gravemente ma cosciente - prigioniero nella grotta "Jack Daniel", nell'area di Salisburgo.

L'accesso alla grotta - con una temperatura di 3-4 gradi centigradi - è stato difficile ed ha richiesto un allargamento meccanico della pareti per consentire il trasporto del ferito su una barella.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS