Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gli Usa hanno inflitto una multa di 70 milioni di dollari alla nipponica Takata per come ha gestito il richiamo di milioni di airbag a rischio di esplosione che hanno colpito oltre 30 milioni di auto e provocato 8 morti.

L'ente per la sicurezza stradale americana e Takata, hanno raggiunto un accordo in base al quale l'azienda ha accettato di pagare la sanzione pecuniaria per non aver allertato tempestivamente le autorità.

La Nhtsa ha la facoltà di aggiungere fino a 130 milioni alla penalità se l'azienda non rispetta i termini.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS