Navigation

Autobomba a Mogadiscio: almeno 76 morti e 70 feriti

Attentato a Modagiscio KEYSTONE/EPA/DK SH sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 28 dicembre 2019 - 13:34
(Keystone-ATS)

Decine di morti e numerosi di feriti, fra cui bambini, sono il bilancio, provvisorio, dell'esplosione di un'autobomba presso un affollato posto di controllo nella capitale della Somalia, Mogadiscio.

Il bilancio provvisorio è di almeno 76 morti e una settantina di feriti. Lo indicano fonti del servizio di ambulanze della capitale somala, citate da media internazionali, che aggiungono che il numero dei morti è destinato probabilmente ad aumentare.

Si tratta di uno degli attacchi più sanguinosi nella capitale somala da anni. Diverse vittime sono bambini, ma ci sono anche molti studenti universitari, che viaggiavano su un pullman che transitava sul luogo dell'esplosione.

Un agente di polizia ha spiegato che l'attentato è avvenuto all'ora di punta, in un punto affollato ad un checkpoint davanti ad un ufficio delle tasse.

L'attacco è stato rivendicato dall'organizzazione integralista Al Shabaab, cellula somala di Al Qaida dal 2012, riferisce la Cnn. Dal 2006, il gruppo terroristico islamico ha compiuto ripetuti attacchi nella capitale somala uccidendo operatori umanitari internazionali, giornalisti, leader civili e operatori di pace e colpendo il governo e obiettivi militari.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.