Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'industria automobilistica svizzera è al centro della terza emissione filatelica della Posta, che con quattro francobolli speciali rende omaggio a un mezzo di trasporto che ha caratterizzato come pochi altri la politica e l'economia nel 20mo secolo.

Agli albori della motorizzazione del traffico individuale in Svizzera circa 90 marchi automobilistici elvetici si contendevano il favore dei clienti. Tuttavia la prima guerra mondiale e anche la produzione di massa avviata dai paesi limitrofi misero in difficoltà l'industria svizzera.

Nel 1934 scomparve l'ultimo vero marchio automobilistico rossocrociato rimasto, quando la Martini con sede a Saint-Blaise dovette arrendersi. Nei quattro francobolli speciali sono raffigurate una "Martini" (1897), una "Tribelhorn" (1902), una "Pic-Pic" (1906) e una "Fischer" (1908). I francobolli speciali sono stati progettati da Vito Noto, siciliano di nascita e ticinese di adozione.

Inoltre - rende noto oggi La Posta - su due francobolli speciali è raffigurato il Marsupilami, uno dei personaggi più amati dei fumetti, e quattro nuovi francobolli speciali sostituiscono quelli neutri e di augurio esistiti finora. I francobolli speciali degli anniversari girano attorno alla storia dei francobolli stessi, mentre la Svizzera e l'arcipelago finlandese delle Aland presentano un'emissione congiunta con immagini di spille storiche.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS