Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nonostante l'apprezzamento del franco, nel 2015 le società attive nel noleggio di automobili hanno chiuso i conti con ricavi globali in crescita dell'1,6% a 347,2 milioni di franchi, anche grazie a un adeguamento dei prezzi.

Il numero di vetture date a nolo è salito del 4,5% su un anno, indica una nota odierna dell'Associazione svizzera degli autonoleggio (AVS).

Positivo anche il numero di giorni di noleggio, progredito su un anno del 4,2%. Anche lo scorso anno il rincaro del franco ha colpito duramente il settore turistico. È rimasta elevata la pressione sui prezzi.

Simile tendenza si riflette nel fatturato per giorno di noleggio (-2,5%) e per noleggio (-2,8%), ma anche nel rapporto veicolo/mese(-5,1%).

Le cifre rese note oggi sono il risultato di un sondaggio eseguito tra i 1084 collaboratori attivi in 1660 agenzie di noleggio sparse sul territorio nazionale.

Per 2016, AVS non crede che la pressione sui prezzi si attenuerà. I minori introiti dovranno essere compensati con maggiori volumi come è stato il caso per il 2015.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS