Navigation

Avvelenamenti: consulenze in calo

Il numero di casi di avvelenamenti da funghi ha registrato livelli mai raggiunti (foto simbolica) KEYSTONE/CHRISTIAN BEUTLER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 06 gennaio 2020 - 15:34
(Keystone-ATS)

Tox Info Suisse ha fornito lo scorso anno 39'211 consulenze per avvelenamenti, il 4,7% in meno rispetto all'anno precedente. Un nuovo massimo è stato registrato per l'avvelenamento da funghi.

Dal 2013 il numero di consulenze a causa di avvelenamenti è costantemente aumentato, come risulta da un comunicato odierno di Tox Info Suisse. Nello scorso anno per la prima volta dopo sei anni, è stato invece constatato un calo.

Il 93% delle telefonate al Centro svizzero di emergenza sono state fatte da persone entrate in contatto con una sostanza tossica, mentre il 7% erano di natura preventiva.

Il 55% dei casi di avvelenamento hanno riguardato bambini, di cui l'84% in età prescolare. Le intossicazioni da farmaci, prodotti domestici e piante hanno rappresentato il 70% di tutti i casi.

Per i bambini si è trattato propriamente di incidenti mentre negli adulti le intossicazioni erano principalmente volontarie: in particolare tentato suicidio (66% dei casi) e abuso di sostanze (15%).

Con un totale di 734 casi, il numero di avvelenamenti da funghi ha raggiunto livelli mai registrati prima. Per contro è stata constatata una diminuzione delle richieste di informazioni riguardo ad avvelenamenti su animali e consulenze fornite ai veterinari.

In oltre i due terzi dei casi le consulenze sono state date direttamente alle persone interessate o ai loro parenti. Negli altri casi si è trattato di professionisti della salute o istituzioni e organizzazioni alla ricerca di informazioni specifiche relative alla valutazione del rischio e alle misure da adottare nei casi di intossicazioni gravi.

Il rapporto annuale di Tox Info Suisse sarà pubblicato in agosto e informerà sull'evoluzione e gravità delle intossicazioni.

La consultazione telefonica di emergenza al numero 145, direttamente o attraverso l'applicazione Tox info, è a disposizione del pubblico e dei professionisti 24 ore su 24 tutto l'anno.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.