Navigation

Axa Winterthur: diminuisce volume d'affari nei primi nove mesi

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 ottobre 2014 - 12:39
(Keystone-ATS)

Attività in calo nei primi nove mesi dell'anno per Axa Winterthur: l'assicuratore zurighese che fa capo al gigante francese Axa ha realizzato un volume d'affari di 10,03 miliardi di franchi, il 4,2% in meno dello stesso periodo del 2013. La flessione è da attribuire a un riorientamento strategico nel segmento della previdenza professionale, spiega l'azienda in un comunicato odierno.

"Sono soddisfatto dei nostri risultati, che provano come la nostra strategia sia corretta", afferma il presidente della direzione Antimo Perretta, citato nella nota. Nel settore vita il volume è sceso del 6,6% a 7,0 miliardi: la flessione è dovuta alla diminuzione dei ricavi nel comparto collettivo (-9,0% a 6,02 miliardi) mentre in quello individuale vi è stata una progressione (+12% a 975 milioni), grazie alla domanda di soluzioni legate al pilastro previdenziale 3a.

Il settore danni ha visto i premi aumentare dell'1,7% a 3,22 miliardi. La crescita ha interessato sia le attività con i clienti privati, sia quelle con le imprese, sottolinea il gruppo.

Fra i nuovi prodotti, Axa Winterthur ricorda l'introduzione in gennaio del drive recorder per i giovani automobilisti e la nuova offerta che concerne le flotte di autoveicoli d'impresa. La società propone anche un nuovo modulo di "protezione giuridica internet" nonché una garanzia per le cauzioni dei contratti d'affitto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.