Navigation

Azienda elvetica sviluppa app che dice la taglia, Zalando la rileva

Sapere quale taglia acquistare è una delle grandi difficoltà dello shopping online. KEYSTONE/CHRISTIAN BEUTLER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 16 ottobre 2020 - 16:00
(Keystone-ATS)

Zalando si affida alla tecnologia elvetica per risolvere il problema della taglia corretta: il colosso tedesco del commercio online di vestiti e calzature rileva la società zurighese Fision, azienda specializzata nel body scanning, la scansione 3D del corpo.

L'acquisizione, di cui non vengono rivelati i dettagli finanziari, getta le basi di una piattaforma tecnologica che avrà 150 dipendenti.

Zalando sta lavorando intensamente per trovare un sistema che permetta di stabilire la giusta taglia e forma del corpo delle persone, spiega in un comunicato odierno il gruppo con sede a Berlino. Fision, che attualmente impiega oltre 20 specialisti, ha sviluppato un'applicazione per la scansione del corpo, con la possibilità di accedere a una sorta di spogliatoio virtuale.

"Da tre o quattro anni cerchiamo soluzioni di questo tipo e abbiamo realizzato diversi progetti pilota", afferma Stacia Carr, dirigente di Zalando, in dichiarazioni rilasciate all'agenzia Awp. "Trovare la taglia giusta è difficile, sia quando si acquista online che in negozi fisici". Questo perché i parametri di dimensione possono variare notevolmente da marca a marca, a seconda delle categorie o in base ai paesi.

Già oggi Zalando raccomanda le dimensioni ai clienti, basandosi sulla storia individuale degli acquisti e delle restituzioni, sulle reazioni generali della clientela e sulle misurazioni dei prodotti. Con l'integrazione della tecnologia Fision viene ora fatto un ulteriore importante passo nel fornire una consulenza personalizzata, che tenga conto sia della vestibilità dei capi, sia delle misure individuali del corpo dei clienti.

Zalando spera che la nuova tecnologia aiuti ad impedire ritorni non necessari. Oggi circa la metà degli acquisti viene restituito: visto che l'azienda non fa pagare la resa, questo è anche un importante fattore di costo. Secondo Carr i ritorni dovrebbero rimanere gratuiti anche in futuro.

Stando alla manager la scelta di Fision è dovuta al fatto che il gruppo ha molta fiducia nell'azienda e nei suoi dipendenti. Zurigo è inoltre una regione molto interessante per i giovani talenti. Per di più la Svizzera è il secondo mercato per Zalando, dopo la Germania.

Nei prossimi mesi verrà elaborato un piano di integrazione dell'entità sulla Limmat: Fision sarà completamente legata a Zalando. "Vogliamo scoprire come possiamo portare al meglio la tecnologia ai clienti", prosegue Carr. Nello spazio di un anno e mezzo o due la sede di Zurigo sarà poi ampliata, per portare l'organico a 150 collaboratori.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.