Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NEULINGEN D - Il Land del Baden-Württemberg rinuncia definitivamente all'acquisto di dati bancari rubati relativi a 1700 presunti evasori fiscali con conti in Svizzera. Per le autorità della Regione, una tale procedura è giuridicamente poco pulita.
"Non compriamo", ha dichiarato oggi il capo del governo del Land, Stefan Mappus, a Neulingen, nei pressi di Karlsruhe (D).
La Regione aveva deciso ieri di non acquistare i dati e di lasciare allo Stato federale il compito di determinare il da farsi. Nel frattempo il ministro delle finanze tedesco Wolfgang Schäuble ha già replicato dicendo che tocca ai vari Länder decidere se acquisire informazioni bancarie rubate.
Mappus, del partito cristiano democratico (Cdu) della cancelliera Angela Merkel, ha oggi spiegato che il suo Land avrebbe acquistato i dati solo se tale modo d'agire si fosse rivelato "giuridicamente assai pulito".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS