Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Giungono conferme inerenti alla morte del califfo Abu Bakr al Baghdadi.

KEYSTONE/AP Militant video/UNCREDITED

(sda-ats)

L'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus), con sede in Gran Bretagna ma una vasta rete di informatori nel Paese, ha affermato oggi di avere "informazioni confermate" sulla morte del capo del sedicente Stato islamico (Isis), Abu Bakr al Baghdadi.

L'Ondus sottolinea di avere appreso tali informazioni da dirigenti dell'Isis nella provincia orientale siriana di Deyr az Zor, che però non hanno precisato quando il decesso sarebbe avvenuto.

La Russia aveva detto in giugno di avere probabilmente ucciso Baghdadi in un raid a sud di Raqqa il 28 maggio, ma di non avere prove in merito.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS