Navigation

Bahrein: governo, commissione conferma 5 morti per torture

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 novembre 2011 - 17:13
(Keystone-ATS)

Il governo del Bahrein ha reso noto che dai risultati di una commissione d'inchiesta sulla repressione delle proteste nel Paese risulta tra l'altro che cinque detenuti sono morti sotto tortura, ma ha sottolineato che l'inchiesta non ha denunciato una politica deliberata di violenza da parte del governo.

"Sfortunatamente - si legge in un comunicato del governo, riportato dalla televisione panaraba Al Jazira - il rapporto conferma che vi sono stati casi di uso eccessivo della forza e maltrattamento di detenuti, così come cinque morti a causa delle torture".

Ma "il rapporto - si aggiunge nella nota - non conferma che vi sia stata una politica governativa di tortura, maltrattamenti o uso eccessivo della forza". In un discorso in diretta televisiva pronunciato dopo la consegna del rapporto, il re del Bahrein, Hamad bin Issa al Khalifa, ha assicurato che le persone responsabili delle violazioni dei diritti umani saranno punite perseguite penalmente.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?