Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La polizia del Bahrein ha disperso oggi facendo ampio uso di gas lacrimogeni una manifestazione di oppositori che a decine erano scesi in piazza nella capitale per chiedere la scarcerazione di altri oppositori. Lo hanno riferito testimoni.

I manifestanti erano arrivati a piccoli gruppi e intendevano sfilare nel centro di Manama. Alcuni avevano striscioni e cartelli con le scritte "Vogliamo una giustizia indipendente" o "Libertà per i prigionieri".

Tra loro c'era anche Ali Salman, capo del Wefaq, il principale movimento dell'opposizione sciita che contesta ormai dal febbraio 2011 il potere assoluto della famiglia sunnita degli al-Khalifa. Questi ultimi hanno finora stroncato le proteste instaurando la legge marziale, accettando l'invio di soldati dall'Arabia Saudita e di poliziotti dagli Emirati Arabi Uniti.

Secondo il ministero degli interni di Manama, la manifestazione odierna è stata "legittimamente dispersa" in quanto non era stata autorizzata.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS