Navigation

Banca Bonhôte sospende versamento pigioni di aprile

Molti negozianti costretti a chiudere per contenere il coronavirus non sanno come pagare l'affitt. KEYSTONE/ALESSANDRO DELLA BELLA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 23 marzo 2020 - 14:14
(Keystone-ATS)

La banca Bonhôte, attiva anche nel settore immobiliare grazie a un fondo ad hoc, ha sospeso il pagamento degli affitti di aprile dovuti dai suoi clienti commerciali, in difficoltà a causa della pandemia di coronavirus.

In una nota diffusa oggi dall'istituto di Neuchâtel, la banca comunica di aver invitato le società che si occupano di raccogliere affitti di sospendere qualsiasi procedura per mancato versamento della pigione, e ciò fino a nuovo avviso.

Nel comunicato la banca Bonhôte precisa che ogni caso sarà trattato separatamente allo scopo di trovare soluzioni sopportabili e accettabili per tutti.

Il fondo immobiliare di Bonhôte, istituito nel 2006, annovera un parco immobiliare del valore di un miliardo di franchi, composto di 2500 appartamenti e 210 superfici commerciali.

Il consigliere federale Guy Parmelin aveva dichiarato durante la conferenza stampa di venerdì scorso di essere preoccupato per la questione degli affitti e aveva invitato le parti a cercare soluzioni di compromesso nell'attesa di eventuali provvedimenti del Governo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.