Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Banca Coop ha realizzato nel primo semestre del 2014 un utile netto in aumento del 50,7% a 39,6 milioni di franchi rispetto allo stesso periodo del 2013. Senza considerare i contributi eccezionali pagati in favore della cassa pensione l'anno scorso, il risultato è cresciuto del 4,5%, ha comunicato oggi l'istituto controllato dalla Banca cantonale di Basilea. L'utile lordo è da parte sua salito a 44,6 milioni di franchi, il 25,3% in più dello stesso periodo di un anno fa.

Nel loro insieme i ricavi operativi sono progrediti dello 0,7% a 121,7 milioni di franchi, derivati principalmente dalle operazioni su interesse (+3,1% a 79,4 milioni di franchi) e di negoziazione (+10,7% a 6,4 milioni di franchi). I costi d'esercizio sono calati del 9,6% a 77,1 milioni di franchi, precisa una nota.

Banca Coop si rallegra inoltre del nuovo record per i fondi della clientela cresciuti del 4,5% a 11,5 miliardi di franchi, mentre i crediti alla clientela hanno registrato una progressione del 3,2% a 14 miliardi. I crediti ipotecari sono progrediti di 388,5 milioni ossia del 3%.

L'istituto sottolinea di restare fedele alla sua politica di prudenza in materia di concessione dei crediti. In totale la somma di bilancio è aumentata del 5% a 15,8 miliardi di franchi. Per l'insieme dell'anno Banca Coop si attende un utile superiore a quello del 2013.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS