Banca Coop ha realizzato nel primo semestre del 2014 un utile netto in aumento del 50,7% a 39,6 milioni di franchi rispetto allo stesso periodo del 2013. Senza considerare i contributi eccezionali pagati in favore della cassa pensione l'anno scorso, il risultato è cresciuto del 4,5%, ha comunicato oggi l'istituto controllato dalla Banca cantonale di Basilea. L'utile lordo è da parte sua salito a 44,6 milioni di franchi, il 25,3% in più dello stesso periodo di un anno fa.

Nel loro insieme i ricavi operativi sono progrediti dello 0,7% a 121,7 milioni di franchi, derivati principalmente dalle operazioni su interesse (+3,1% a 79,4 milioni di franchi) e di negoziazione (+10,7% a 6,4 milioni di franchi). I costi d'esercizio sono calati del 9,6% a 77,1 milioni di franchi, precisa una nota.

Banca Coop si rallegra inoltre del nuovo record per i fondi della clientela cresciuti del 4,5% a 11,5 miliardi di franchi, mentre i crediti alla clientela hanno registrato una progressione del 3,2% a 14 miliardi. I crediti ipotecari sono progrediti di 388,5 milioni ossia del 3%.

L'istituto sottolinea di restare fedele alla sua politica di prudenza in materia di concessione dei crediti. In totale la somma di bilancio è aumentata del 5% a 15,8 miliardi di franchi. Per l'insieme dell'anno Banca Coop si attende un utile superiore a quello del 2013.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.