Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Banca Migros ha continuato a crescere nel primo semestre del 2017. L'utile ha registrato un incremento del 3%, attestandosi a 112 milioni di franchi. Al netto di ammortamenti, accantonamenti e perdite, il risultato d'esercizio ha raggiunto i 140 milioni (+1,9%).

Particolarmente positivo è stato l'andamento delle attività d'investimento, si legge in un comunicato odierno dell'istituto. I proventi delle operazioni in commissione sono aumentati del 6,9% e il numero di mandati di gestione patrimoniale è salito del 15%.

L'ammontare dei fondi della clientela iscritti a bilancio è rimasto stabile (+0,1%) a 33,5 miliardi di franchi. Si sono però registrate alcune variazioni, ad esempio i conti privati e Premium sono cresciuti del 3,2%, mentre il totale delle obbligazioni di cassa è diminuito del 2,6%.

In un contesto competitivo, continua la nota, è stato possibile aumentare i crediti ipotecari del 2,2%, arrivando a 35 miliardi; questo anche grazie al successo dell'offerta promozionale sui tassi d'interesse messa in atto nel secondo trimestre.

SDA-ATS