Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - La Banca nazionale svizzera (BNS) non modifica il tasso direttore. L'istituto di emissione mantiene così la fascia di fluttuazione del Libor a tre mesi allo 0,0-0,75%, con l'obiettivo di tenerlo vicino allo 0,25%. La decisione era attesa.
La ripresa congiunturale è proseguita su scala mondiale e l'economia svizzera ne trae beneficio, osserva la BNS. L'indebolimento dell'euro rispetto al franco ha sì frenato le esportazioni, me esse sono state trainate da una domanda estera crescente.
Il mercato interno continua a evolvere favorevolmente. La BNS ha così ritoccato verso l'alto le attese sul ritmo di espansione del prodotto interno lordo (Pil), alzandole da +1,5% a +2% circa.
Quanto all'evoluzione dei prezzi, la BNS prevede un rincaro dello 0,9% per il 2010, contro lo 0,7% indicato tre mesi or sono. Per il 2011 si aspetta l'1% (0,9% in precedenza).

SDA-ATS