Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Union Bancaire Privée (UBP) ha confermato che sono 120 i licenziamenti decisi dopo che la banca ginevrina ha preso il controllo di Coutts International, filiale di Royal Bank of Scotland (RBS) specializzata nella gestione patrimoniale.

Nello scorso mese di giugno UBP aveva parlato della cancellazione di 60-110 posti di lavoro presso Coutts in Svizzera su un totale di 400. Il taglio occupazionale riguarderà in particolare la città di Zurigo, in seguito alla concentrazione dei servizi informatici e amministrativi.

Nel primo semestre UBP ha annunciato utili di 79,5 milioni di franchi, in calo del 3% su base annua.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS