Navigation

BancaStato: utile netto in calo 1. semestre

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 settembre 2011 - 15:29
(Keystone-ATS)

Nei primi sei mesi dell'anno la Banca dello Stato del Cantone Ticino ha registrato un utile netto di 18,4 milioni di franchi, in calo dell'8,3% rispetto al periodo corrispondente del 2010. L'utile lordo è sceso del 10,4% a 24,4 milioni di franchi, indica BancaStato in una nota odierna in cui rammenta che i risultati nel primo semestre 2010 avevano beneficiato di una plusvalenza di 4,1 milioni.

"Si tratta di un'evoluzione semestrale positiva considerando la persistente difficile situazione di mercato", rileva la banca. I ricavi sono in flessione del 4,8% a 72,3 milioni. Il risultato delle operazioni su interesse è aumentato dello 0,7% a 51,6 milioni. I proventi delle operazioni in commissione sono diminuiti del 5,5% a 13,9 milioni, mentre il prodotto delle operazioni di negoziazione è salito del 15,1% a 4,8 milioni. Le spese per il personale sono progredite del 2,5% a 33,1 milioni, quelle per il materiale si sono ridotte del 9,9% a 14,7 milioni.

BancaStato riferisce di un buon aumento dell'erogazione di crediti ipotecari aumentati del +2% a 5,89 miliardi di franchi. L'afflusso netto di nuovi fondi si è attestato a 29,4 milioni. "Si tratta di un'evoluzione semestrale positiva considerando la persistente difficile situazione di mercato", rileva la banca.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?