Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

LUGANO - La Banca dello Stato del Cantone Ticino ha firmato un accordo per l'acquisizione di una quota di maggioranza di UniCredit Suisse Bank (USB), dalla quale l'italiana UniCredit Private Banking si separa completamente.
BancaStato acquista una quota dell'80% in una holding detenuta al 100% dal management USB a seguito di un'operazione di buy-out; il 20% rimanente resterà nelle mani del management. La holding deterrà a sua volta il 100% del capitale azionario di USB, spiega l'istituto ticinese in una nota aggiungendo che l'operazione è volta "a diversificare le fonti di ricavo e ridurre i rischi derivanti da un'eccessiva concentrazione nel settore immobiliare".
USB è attiva in Svizzera dal 1998 ed è orientata all'amministrazione dei patrimoni sia della tradizionale clientela italiana sia di quella dei paesi dell'Europa centro-orientale. Nel 2009 l'istituto, che dà lavoro a 40 persone, ha realizzato un utile netto di 4,2 milioni di franchi e a fine anno aveva in gestione 2,2 miliardi di franchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS