Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - La Banca nazionale svizzera (BNS) e l'Autorità federale di vigilanza dei mercati finanziari (FINMA) accolgono con favore l'accordo sulle nuove regole per le banche raggiunto oggi a Basilea.
Il sistema finanziario globale sarà in tal modo più resistente alle crisi, afferma il presidente della BNS, Philipp Hildebrand, citato in un comunicato. In una nota anche il vicepresidente della FINMA Daniel Zuberbühler parla di una riforma necessaria, affinché in futuro gli istituti di credito possano superare i momenti difficili senza ricorrere all'aiuto dello stato.
Per trovare una soluzione al problema del too big to fail ("troppo grandi per fallire") occorrono comunque altri sforzi, sia a livello internazionale, sia in Svizzera, viene fatto notare. Attualmente nella Confederazione un gruppo di lavoro sta elaborando proposte su come evitare i rischi "sistemici" dovuti alle banche troppo grandi: a questo proposito gli esperti aspettavano proprio le nuove regole di Basilea3 sui capitali minimi degli istituti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS