Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La giustizia federale americana è pronta ad avviare indagini penali sullo scandalo delle manipolazioni del Libor, (London Interbank Offered Rate), uno dei principali tassi di riferimento mondiale per la finanza.

Nel mirino - scrive il New York Times - alcune grandi banche e loro impiegati, in particolare i traders di Barclays, la banca britannica al centro dello scandalo.

Le autorità statunitensi prevedono di perseguire penalmente almeno una banca entro fine anno. Il New York Times aggiunge che l'evoluzione di queste indagini dovrebbe spingere un certo numero di istituti a raggiungere accordi finanziari con il governo per evitare processo e condanne, come consente la legge americana.

L'indagine del Dipartimento di Giustizia si affianca ad un'altra avviata dalle autorità di regolamentazione finanziaria degli Usa e ad una serie di denunce di investitori riunite in 'class action' a cui lavorano diversi studi legali. Secondo il quotidiano, tutte queste azioni "potrebbero costare al settore bancario decine di miliardi di dollari".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS