Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Banche cantonali: risultato semestrale in calo

In un contesto "difficile", le banche cantonali svizzere hanno visto diminuire la loro redditività nel primo semestre 2014. I 24 istituti hanno raggiunto un utile netto cumulato di 1,4 miliardi di franchi, in calo del 2,4% nel confronto annuale.

L'utile lordo è invece regredito del 3,8% a 2 miliardi di franchi, precisa l'Unione delle banche cantonali svizzere (UBCS) in un comunicato odierno.

Gli istituti hanno sofferto non solo di una "pressione regolamentare crescente", ma anche e soprattutto di un basso livello del tasso d'interesse che taglia i margini delle operazioni su interesse, la loro principale fonte di reddito con una parte del 63,3%. Queste ultime sono retrocesse dello 0,8% a 2,6 miliardi di franchi.

Anche le altre attività hanno sofferto a causa di una "minore volatilità del mercato" e di un attitudine prudente degli investitori. I ricavi provenienti da operazioni di negoziazione sono così diminuiti del 18,2% a 374 milioni di franchi, mentre quelli di commissioni e prestazioni di servizio sono retrocessi dell'1,2% a 1 miliardo.

Complessivamente, i ricavi operativi ammontano a 4,17 miliardi di franchi, ossia il 3,1% in meno rispetto a un anno prima.

Le banche cantonali hanno del resto compresso i propri costi, quelli d'esercizio sono calati del 2,4% a 2,2 miliardi di franchi. Ma hanno perso in efficacia: il rapporto tra spese e ricavi è aumentato al 53,2%, contro il 52,8% di un anno prima.

A fine giugno, il totale di bilancio ammontava a 524 miliardi di franchi, in aumento del 2% su un anno. I prestiti alla clientela sono saliti dell'1,9% a 324 miliardi, mentre gli averi dei clienti sono progrediti dello 0,8% a 337 miliardi.

Per quanto riguarda il futuro, la maggior parte delle banche dice di aspettarsi un "risultato annuale simile a quello dell'esercizio precedente", nonostante le condizioni dovrebbero restare delicate nel secondo semestre.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.