Navigation

Bandiera Lgbt sull'ambasciata Usa a Mosca

L'ambasciata Usa in Russia ha appeso una bandiera arcobaleno simbolo dell'orgoglio Lgbt sulla facciata della propria sede. KEYSTONE/AP/MARK LENNIHAN sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 25 giugno 2020 - 13:53
(Keystone-ATS)

L'ambasciata Usa in Russia ha appeso una bandiera arcobaleno simbolo dell'orgoglio Lgbt sulla facciata della propria sede. Lo riferisce la stessa sede diplomatica sul proprio sito.

Da oggi e fino al primo luglio in Russia si vota una riforma costituzionale che potrebbe permettere a Vladimir Putin di restare presidente fino al 2036 e che, tra le altre cose, definisce il matrimonio come "un'unione tra un uomo e una donna" di fatto inserendo nella Costituzione il divieto di matrimoni gay.

Oggi inoltre cade il 42esimo anniversario della prima apparizione della bandiera arcobaleno come simbolo dell'orgoglio gay al Gay Pride di San Francisco del 1978.

"I diritti Lgbtq sono diritti umani. E i diritti umani sono universali", ha detto l'ambasciatore John J. Sullivan citato dal sito dell'ambasciata. "Tutti meritano di vivere liberi dall'odio, dai pregiudizi e dalle persecuzioni", ha scritto la sede diplomatica anche sul proprio profilo Instagram.

Nel 2019 l'amministrazione Trump aveva respinto le richieste di alcune ambasciate Usa di far sventolare sul proprio pennone la bandiera arcobaleno dell'orgoglio gay in giugno, mese dedicato alla comunità Lgbtq.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.