Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le autorità del Bangladesh hanno fermato ieri sera nell'aeroporto internazionale di Dacca un diplomatico nordcoreano proveniente da Singapore che trasportava nel suo bagaglio 27 chilogrammi di oro. Lo riferisce oggi il portale di notizie BdNews24.

Il diplomatico fermato, si è appreso, è Son Yang, che ricopre l'incarico di primo segretario per gli affari commerciali, e che aveva il prezioso metallo frazionato in 170 barrette.

In un primo momento l'interessato ha negato di conoscere la provenienza dell'oro, che ha un valore commerciale di quasi un milione di euro, ma poi ha confessato.

Protetto dalla Convenzione di Vienna sull'immunità diplomatica, Son Yang non è stato arrestato, ma il governo bengalese esamina la possibilità di espellerlo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS