Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Due militanti dell'ala studentesca del Partito nazionalista del Bangladesh (Bnp, opposizione), guidato da Khaleda Zia, sono stati uccisi oggi a colpi d'arma da fuoco a Natore, nel nord del paese, durante manifestazioni di protesta nel primo anniversario delle "elezioni generali antidemocratiche". Lo riferisce il portale di notizie BdNews24.

Il Bnp, insieme all'alleata Lega Awami, ha indetto da ieri manifestazioni in tutto il Bangladesh per protestare contro il governo che ha convalidato la consultazione elettorale avvenuta senza la partecipazione delle forze di opposizione.

Scontri sono avvenuti nella capitale che è presidiata da ingenti forze di sicurezza ed è sostanzialmente isolata dal resto del Bangladesh, con l'interruzione dei servizi di trasporto pubblici e privati.

Da parte sua Khaleda Zia, bloccata nella sua residenza dalla polizia, ha chiesto alla premier Sheikh Hasina di dimettersi e ha invitato i suoi militanti a "sfidare tutti i divieti".

I due giovani, uccisi da un commando in moto che ha sparato su un gruppo di manifestanti, sono stati identificati come Rakib Hossain e Raihan Ali Rana.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS