Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La congiuntura svizzera dovrebbe subire un rallentamento. Lo indica il barometro elaborato del Centro di ricerche congiunturali del Politecnico federale di Zurigo (KOF), secondo cui l'indice per maggio ha subito un'ulteriore diminuzione, la terza di fila. Principale responsabile della flessione è il settore industriale.

Se a febbraio l'indice era ancora a 107,8 punti, quest'ultimo si situa oramai a 99,8 punti, indica una nota odierna del KOF. Si tratta di un valore leggermente inferiore alla media degli ultimi anni, ciò che lascia presagire un raffreddamento della congiuntura.

La contrazione osservata negli ultimi mesi è imputabile per il 60% all'industria. A prescindere da questo vasto settore, l'arretramento del barometro si spiega anche con un peggioramento delle prospettive economiche e con l'indebolimento dei consumi interni. Tra i comparti che invece reggono si segnalano le banche, il settore alberghiero e della costruzione.

SDA-ATS