Le prospettive per l'economia svizzera si stanno offuscando: il barometro del Centro di ricerca congiunturale del Politecnico di Zurigo (KOF) è sceso per il secondo mese consecutivo, attestandosi in novembre a 99,1 punti, 1,1 punti in meno del dato di ottobre.

L'indicatore si trova così di nuovo leggermente sotto alla media pluriennale, affermano gli specialisti del KOF in un comunicato odierno. Il calo mensile è dovuto in particolare alle prospettive negative sul fronte delle esportazioni: gli impulsi provenienti dall'estero dovrebbero farsi meno forti. Sta perdendo dinamismo anche il comparto banche e assicurazioni, mentre un leggero sostegno è fornito dal settore della costruzione e dei consumi privati.

Resiste alla tendenza al ribasso pure l'industria manifatturiera. Questo grazie ai segmenti della chimica, della farmaceutica, delle plastiche, dei tessili, dei vestiti, della carta e delle macchine. Tendenzialmente più deboli appaiono per contro il ramo alimentare e quello della produzione di elettrodomestici.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.