Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sindacati belgi denunciano un licenziamento collettivo di 37 persone fra dipendenti e quadri del produttore di cioccolato zurighese Barry Callebaut in Belgio, Italia, Spagna, Paesi Bassi e Regno Unito.

Il trasferimento delle funzioni a Lodz in Polonia "costituisce una forma di dumping sociale", secondo il comitato aziendale europeo. Il sito belga di Wieze dove oltre 30 impieghi saranno soppressi, sarà il più toccato.

La decisione è principalmente legata a riduzioni di costi, hanno indicato oggi i sindacati belgi e il comitato aziendale europeo dopo aver avuto l'informazione da Barry Callebaut. "Se le riduzioni dei costi diventano l'argomento principale della politica in futuro, le prospettive sono negative per i lavoratori" del gruppo in Europa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS