Navigation

Barry Callebaut: fatturato e utili in crescita

Un esercizio "dolcissimo" per Barry Callebaut. KEYSTONE/STEFFEN SCHMIDT sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 06 novembre 2019 - 09:07
(Keystone-ATS)

Barry Callebaut, il più grande produttore al mondo di alimenti a base di cacao e cioccolato, ha archiviato l'esercizio 2018/2019, chiuso a fine agosto, con vendite in crescita del 7,8% a 7,31 miliardi di franchi.

L'utile d'esercizio è salito su un anno dell'8,5% a 601,2 milioni e l'utile netto del 10,4% a 368,7 milioni.

I volumi di vendita sono progrediti nel periodo in rassegna del 5,1% a 2,14 milioni di tonnellate, superando la crescita del mercato, sottolinea una nota odierna del gruppo. La società zurighese proporrà un dividendo di 26 franchi per azione, pari a un incremento dell'8,3%.

Nel complesso, i risultati hanno mancato di poco le previsioni degli analisti che stimavano un incremento medio dei volumi del 5,4%, un fatturato pari a 7,34 miliardi, un utile operativo di 605 milioni e un utile netto di 376 milioni.

Barry Callebaut ha confermato i suoi obiettivi di medio termine sia per quanto riguarda i volumi di vendita sia per quanto attiene all'utile operativo. Si tratta di raggiungere, in media, una crescita dei volumi dal 4 al 6% e un'espansione dell'Ebit superiore alla crescita dei volumi (in valuta locale) per il triennio 2019/20-2021/22.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.