Fatturato in calo per Barry Callebaut nei primi nove mesi dell'esercizio 2012/2013: nonostante il volume di cioccolato venduto sia stato l'8,2% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, il giro d'affari del fabbricante mondiale di prodotti a base di cacao è sceso dell'1,3% in valuta locale a 3,5 miliardi di franchi. Corretta degli effetti di cambio la flessione è stata dello 0,5%, ha comunicato oggi Barry Callebaut che spiega la contrazione in particolare con la riduzione dei prezzi delle materie prime.

Barry Callebaut mantiene gli obiettivi a medio termine: il gruppo che ha appena concluso l'acquisizione del settore d'attività cacao di Petra Foods a Singapore, si concentra ormai sull'integrazione di quest'ultimo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.