Tutte le notizie in breve

Il logo del gruppo

KEYSTONE/WALTER BIERI

(sda-ats)

Barry Callebaut, fabbricante zurighese di cioccolato, ha realizzato nel primo semestre dell'esercizio 2016/2017 (chiuso alla fine di febbraio) un utile di 142,1 milioni di franchi, in aumento del 31,7%. Il fatturato è migliorato del 3,3% su un anno a 3,54 miliardi.

L'aumento delle vendite è dovuto principalmente ad una gamma di prodotti più favorevole e a una riduzione dei prezzi delle materie prime, spiega oggi il gruppo in una nota. L'utile ha beneficiato della riduzione dei costi finanziari netti e del forte aumento del risultato operativo (EBIT), che segna una crescita del 18,8%, a 238,4 milioni di franchi. Il volume delle vendite è migliorato complessivamente dell'1,4%, a 946'782 tonnellate nei primi sei mesi dell'anno.

Per quanto riguarda le prospettive, il gruppo zurighese ritiene che la "buona dinamica" dovrebbe continuare. Conferma così il suoi obiettivi a medio termine, cioè in media per il periodo di tre anni 2015/2016 à 2017/2018 di una crescita del volume tra 4-6% e un EBIT superiore alla crescita del volume in monete locali.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve