Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il consigliere federale Didier Burkhalter ha inaugurato oggi a Basilea l'edizione 2011 della fiera dell'orologeria e della gioielleria Baselworld, la più importante manifestazione del genere a livello planetario. Per l'occasione il capo del Dipartimento federale dell'interno (DFI) era accompagnato dal ministro indiano del commercio e dell'industria Anand Sharma.

Burkhalter ha dichiarato che "l'industria orologiera è un ottimo esempio di ciò che il nostro Paese può apportare al mondo" e ha sottolineato l'importanza dell'educazione, della ricerca e dell'innovazione per la Svizzera in generale e per la vitalità del settore orologiero in particolare, indica una nota odierna del DFI.

Dal canto suo, il ministro indiano ha messo in risalto il valore della lavorazione dei gioielli per il suo Paese. L'India, che è presente a Baselworld da 15 anni, è infatti all'avanguardia nel campo del taglio dei diamanti.

Dopo la visita attraverso alcuni (Rolex, Patek Philippe, Chopard, Breguet, Blancpain e Swatch) dei 1892 stand del salone, che quest'anno ospita 45 paesi, il consigliere federale ha preso parte dapprima alla cerimonia di inaugurazione del padiglione indiano e poi a una colazione di lavoro con il ministro Anand Scharma. In seguito, i due si sono intrattenuti sulle relazioni fra India e Svizzera in generale e sulla cooperazione nel settore della scienza e della tecnologia in particolare, si legge ancora nel comunicato.

All'edizione di quest'anno di Baselworld, che chiuderà i battenti il 31 marzo, sono attesi circa 100'000 visitatori. I produttori elvetici presenti a Basilea (466 in totale), non hanno motivo di lamentarsi: negli ultimi due anni l'export elvetico di orologi e gioielli ha fatto infatti registrare un'impennata.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS