Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Basso livello Reno: aperte anche scorte benzina

Il basso livello del Reno costringe la Confederazione ad attingere alle scorte strategiche nazionali di benzina e diesel.

KEYSTONE/EPA/FRIEDEMANN VOGEL

(sda-ats)

Dopo l'ok al prelievo di 30'000 metri cubi di diesel dalle scorte strategiche nazionali, a causa del basso livello delle acque del Reno, la Confederazione ha ora avallato l'utilizzo di 35'000 metri cubi di benzina e ulteriori 75'000 metri cubi di diesel.

La decisione odierna dell'Ufficio federale per l'approvvigionamento economico del Paese (UFAE) è legata ai bassi livelli del fiume Reno, che hanno provocato praticamente l'interruzione del flusso di imbarcazioni fra Rotterdam e Basilea. Le capacità garantite da rotaie e pipeline non sono sufficienti, ha spiegato a Keystone-ATS Lucio Gastaldi, del settore Energia e Industria dell'UFAE.

Alle scorte obbligatorie si era già fatto ricorso in passato a causa di difficoltà tecniche, per esempio nel 2015 a causa di un guasto alla raffineria di Cressier (NE).

Gli stock strategici devono essere mantenuti per soddisfare la domanda in caso di perturbazione dell'approvvigionamento. La Confederazione fissa la composizione e il volume delle riserve obbligatorie, ma non detiene le scorte, competenza delle imprese private che le costituiscono.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.