Navigation

Batterio killer: 1614 casi al 31 maggio, forse già 2.000

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 giugno 2011 - 17:41
(Keystone-ATS)

La lista dei casi di infezione da batterio E. coli registrati e confermati in Germania dalla sezione europea dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, sono 1614 al 31 maggio, ma secondo alcune fonti sanitarie le persone contagiate sarebbero arrivate a 2.000.

Ieri i casi gravi di sindrome emolitica uremica (Seu), la versione resistente e pericolosa del ceppo Ehec del batterio killer, secondo l'Istituto per la salute pubblica Robert Koch ammontavano a 470. Per ora le morti accertate sono 18: 17 in Germania e una in Svezia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?