Navigation

BE: basta treni sovraffollati, scuole comincino lezioni più tardi

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 novembre 2010 - 12:30
(Keystone-ATS)

BERNA - Posticipare l'inizio delle lezioni in alcune scuole per attenuare il problema dei trasporti pubblici sovraffollati di primo mattino: è l'idea avanzata dalla consigliera di stato bernese Barbara Egger-Jenzer, secondo cui introducendo questa novità si otterrebbero benefici anche nello stesso insegnamento.
"Mi chiedo se sia veramente necessario che le lezioni comincino alle 8 in tutti gli istituti", afferma la politica socialista in un'intervista pubblicata oggi dalla "Berner Zeitung". "In effetti si sa come i giovani che frequentano la scuola media o quella professionale alle 8 del mattino non siano ancora in forma, mentre stanno meglio alle 9". Esistono studi in questo senso, stando alla responsabile del dipartimento costruzioni, trasporti ed energia.
Per quanto riguarda le code sulle strade la ricetta di Egger-Jenzer è il roadpricing, vale a dire i pedaggi per l'utilizzo di particolari assi di transito in entrata della città.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?