Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Canton Berna ha chiuso i conti 2016 con una eccedenza di 221 milioni di franchi.

KEYSTONE/PETER KLAUNZER

(sda-ats)

Il Canton Berna ha chiuso i conti 2016 con una eccedenza di 221 milioni di franchi. Lo ha annunciato oggi la consigliera di Stato Beatrice Simon, responsabile delle finanze.

La ministra cantonale ha definito in una conferenza stampa il risultato "un atterraggio di precisione". Nell'autunno 2015 il Gran Consiglio aveva infatti approvato un preventivo con un avanzo di 219 milioni, due soltanto in meno rispetto al consuntivo ora reso noto.

Il Cantone ha speso meno del previsto per il personale, come pure per ammortamenti e pagamenti di interessi. Si è invece confermata la tendenza a maggiori spese nel settore sociale e in quello sanitario.

Le prospettive finanziarie sono "impegnative", afferma il governo bernese: il Consiglio di Stato sta valutando di adeguare la revisione della legge fiscale cantonale dopo il no del popolo svizzero alla Riforma III dell'imposizione delle imprese.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS