Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La parete nord dell'Eiger.

KEYSTONE/GAETAN BALLY

(sda-ats)

Su proposta delle guide alpine della regione, il municipio di Grindelwald (BE) vuole intitolare una delle cime dell'Eiger, che sovrasta la località turistica, a Ueli Steck, il celebre alpinista bernese recentemente scomparso sull'Himalaya.

Il sindaco, Christian Anderegg, ha confermato oggi una notizia in tal senso pubblicata dal Blick, precisando che è necessario il consenso dei parenti della vittima.

Attribuire un nuovo nome alla cima di una montagna, in questo caso il maggiore degli Eiger-Hörnli, non è però di competenza comunale, ha ricordato. La proposta deve essere prima sottoposta alle autorità cantonali e federali.

Nato a Langnau (BE) nel 1976, Steck è morto il 30 aprile in un incidente lungo il passaggio dell'Hornbein Couloir, mentre stava preparando la traversata fra Everest (8848 metri) e Lhotse (8561 metri). Era noto fra l'altro per i suoi record di ascensione dell'Eiger, montagna che aveva scalato innumerevoli volte.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS