Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Oltre 2'000 coltivatori di barbabietole da zucchero hanno manifestato stasera in un campo a Kirchberg (BE) per denunciare la minaccia che grava sulla produzione indigena.

I prezzi di queste barbabietole da zucchero e il volume della produzione vengono fissati ogni anno da un'associazione interprofessionale, che rappresenta sia i coltivatori che l'industria dello zucchero. Questa ha di recente comunicato ai contadini un prezzo per il 2016 considerato troppo basso dai contadini, giustificandolo con il basso prezzo sul mercato mondiale e la forte concorrenza tra i grandi produttori di zucchero europei. Il timore è ora che molti agricoltori si riorientino verso altri prodotti e mettano così a rischio l'intero ramo.

In Svizzera sono consacrati alla coltivazione delle barbabietola da zucchero 19'000 ettari, cosa che permette la produzione di 240'000 tonnellate di zucchero all'anno. Per oltre 6'500 famiglie contadine si tratta di un reddito molto importante, secondo l'unica società di lavorazione del paese, Zucchero Svizzero SA.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS